Comunicato Stampa

ANCE ROVIGO TREVISO (CONFINDUSTRIA VENETO EST) ADOTTA “CANTIERE IMPATTO SOSTENIBILE” PER PROMUOVERE LA SOSTENIBILITÀ, SICUREZZA E LEGALITÀ NELLE COSTRUZIONI

Comunicato Stampa

ANCE ROVIGO TREVISO (CONFINDUSTRIA VENETO EST)
ADOTTA ‘CANTIERE IMPATTO SOSTENIBILE’ PER PROMUOVERE
LA SOSTENIBILITA’, SICUREZZA E LEGALITA’ NELLE COSTRUZIONI

Il codice di condotta volontario è stato sviluppato da Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza

(Treviso-Rovigo – 30.01.2024) – Cantieri edili con bollino argento, oro o platino per valorizzarne l’impatto sostenibile e l’attenzione massima alla sicurezza dei lavoratori. Sarà possibile incontrarli nei territori di Rovigo e di Treviso dopo l’accordo tra la Sezione Autonoma Ance Rovigo Treviso di Confindustria Veneto Est (CVE), che rappresenta quasi 200 imprese, e Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza per la condivisione del Codice di condotta CIS – Cantiere Impatto Sostenibile, elaborato dall’associazione milanese nei mesi scorsi.

Oggi la presentazione a Treviso nella sede di rappresentanza di CVE a Palazzo Giacomelli, con gli interventi del Presidente di Confindustria Veneto Est Leopoldo Destro, della Presidente e del Vicepresidente vicario di Ance Rovigo Treviso Paola Carron e Alex Saggia, della Presidente di Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza Regina De Albertis, di Paola Roma Presidente dell’Associazione dei Comuni della Marca Trevigiana, di Giulia Tambato della Direzione Acquisti Regione Veneto, di Francesca Nieddu, Direttore regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia di Intesa Sanpaolo, e di Felice Costa, Responsabile Ance Rovigo Treviso.

Ance Rovigo Treviso ha modulato, dall’esperienza di Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza, l’adozione di un codice di condotta volontario per le proprie imprese associate: CIS Cantiere Impatto Sostenibile è un codice di condotta volontario che prevede una serie di comportamenti e di impegni che le imprese sottoscrittrici si impongono di implementare in ottica di sostenibilità, agendo nei vari settori ESG per la decarbonizzazione, tutela dell’ambiente, legalità, regolarità del lavoro, sicurezza, per il sociale e il rispetto della catena di fornitura, nell’ambito della responsabilità sociale d’impresa.
Le imprese che volontariamente sottoscriveranno il manifesto “Cantiere Impatto Sostenibile” verranno analizzate dal Comitato Tecnico Operativo costituito nell’ambito dell’Associazione rispetto agli impegni aziendali sui vari aspetti ESG della sostenibilità, ottenendo il logo di “Cantiere Impatto Sostenibile”. Il codice di condotta volontario comporta l’impegno ad attuare azioni concrete e misurabili. Ciascuno degli 8 impegni previsti è graduabile in 3 livelli crescenti di impegno e responsabilità cui corrispondono le 3 tipologie di logo “Cantiere Impatto Sostenibile” rilasciabili: argento per gli impegni base per accedere, oro per gli impegni di media complessità e platino per quelli più complessi.

«Il programma volontario che Ance Rovigo Treviso propone alle imprese associate ha una duplice valenza – spiega la Presidente Paola Carron da un lato traccia, per le imprese che approcciano i temi della sostenibilità, un percorso lungo il quale andare a sviluppare azioni concrete per diventare effettivamente sostenibili, dall’altro valorizza l’impegno e la volontà delle imprese che su questi temi sono già attive, ma faticano a mettere a sistema le azioni implementate e soprattutto non le comunicano all’esterno. Per una verifica puntuale degli impegni saranno coinvolti anche gli esperti degli organismi bilaterali in capo alla Cassa Edile CEIV presente a Treviso come a Rovigo. Il riconoscimento del logo “Cantiere Impatto Sostenibile” nelle sue tre graduazioni è la sintesi degli impegni e delle azioni che le imprese sottoscrittrici intendono perseguire».

Ance Rovigo Treviso è la seconda associazione territoriale a siglare l’accordo con Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza per la diffusione del Codice di Condotta CIS – Cantiere Impatto Sostenibile.
«Sono molto soddisfatta – dichiara Regina De Albertis, Presidente di Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza – che il codice di condotta volontario che abbiamo realizzato per la promozione dello sviluppo sostenibile dei cantieri dei nostri soci possa trovare applicazione anche in altri territori. Il cambio di passo verso modelli organizzativi d’impresa sostenibili è un tema cruciale per il nostro settore, un tema sul quale le imprese stanno lavorando da tempo perché le azioni per la sostenibilità impattano in modo rilevante sulla creazione di valore di un’impresa e, certamente, ne ridisegnano anche i processi produttivi e gli stessi prodotti, dalla progettazione alla gestione».

Le esperienze nei cantieri che hanno adottato il codice di condotta sono molto positive, concreti riconoscimenti sono stati espressi da importanti stazioni appaltanti ed è stato siglato con il Comune di Monza il primo accordo locale per diffusione di CIS. Ance Milano, Lodi, Monza e Brianza e Ance Rovigo Treviso hanno costituito una Cabina di regia con il compito di verificare la corretta attuazione del Codice di condotta e di condividerne i progressi.

«La nostra banca è da tempo in prima linea per sostenere la transizione sostenibile e, grazie anche al nostro Laboratorio ESG, aiutiamo le imprese ad acquisire le competenze e a individuare le opportunità di crescita e sviluppo, con la partecipazione di partner di eccellenza – ha dichiarato Francesca Nieddu, Direttrice regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo –. Confermiamo la nostra collaborazione con Ance Rovigo Treviso affiancandoci alle loro imprese, a cui offriamo le nostre migliori soluzioni, a beneficio di tutta la filiera del settore delle costruzioni».

La Sezione autonoma Ance Rovigo Treviso di Confindustria Veneto Est è operativa dal novembre 2023 e conta quasi duecento imprese edili industriali ed è presente in tutti i tavoli territoriali, a partire dalla Cassa Edile CEIV che già da alcuni anni riunisce i costruttori di Treviso e Rovigo insieme a quelli di Padova, e che opera in materie decisive come la sicurezza, il welfare, la previdenza per i lavoratori del settore.

Gli 8 Impegni di Cantiere Impatto Sostenibile

GOVERNANCE E SCELTE DI GESTIONE SOSTENIBILE
Orientare scelte e strategie di gestione del cantiere a principi di sostenibilità

DECARBONIZZAZIONE
Innovare la gestione dell’approvvigionamento energetico, usando energia pulita, compensando e riducendo le emissioni di gas serra

TUTELA DELL’AMBIENTE ED ECONOMIA CIRCOLARE
Ridurre a monte l’impatto ambientale e aumentare la circolarità dei processi

LEGALITÀ
Promuovere la legalità come leva di qualità e competitività

DIGNITÀ DEL LAVORO E TRASPARENZA SUI CONTRATTI
Assicurare dignità del lavoro e trasparenza nella gestione dei rapporti contrattuali

RESPONSABILITÀ E SICUREZZA SUL LAVORO
Diffondere la cultura della responsabilità e favorire prevenzione e tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori

RELAZIONE CON LA COMUNITÀ E GLI STAKEHOLDER DEL TERRITORIO
Ridurre l’impatto negativo e i disagi creati dal cantiere, promuovendo iniziative che favoriscano l’interazione positiva con la comunità e il territorio

CATENA DI FORNITURA SOSTENIBILE
Promuovere la sostenibilità del cantiere, condividendo obiettivi e requisiti ESG con l’intera catena di fornitura.

_______________
Per informazioni:

Comunicazione e Relazioni con la Stampa
Leonardo Canal – Tel. 0422 294253 – 335 1360291 – l.canal@confindustriavenest.it
Sandro Sanseverinati – Tel. 049 8227112 – 348 3403738 – s.sanseverinati@confindustriavenest.it
Alessandro Macciò – Tel. 049 8227409 – 334 6198995 – a.maccio@confindustriavenest.it


Allegati:

SERVIZIO DI RIFERIMENTO

Relazioni con la stampa, comunicazione e studi
stampa@confindustriavenest.it

Ricerca avanzata

©2024 Confindustria Veneto Est - c.f. 92293280282 - Via Masini, 2 Padova - mail info@confindustriavenest.it